Mauro Corso

Mauro Corso

Romano di nascita, è giornalista, scrittore e attore. Laureato in lingue e letterature straniere, parla inglese, russo e polacco. Dal 2005 a oggi ha scritto centinaia di recensioni di cinema e di teatro su riviste online come Filmup.com, FilmFilm.it e TeatroTeatro.it. Dopo il laboratorio di scrittura con Marco Maltauro ha approfondito il tema della scrittura libera e della scrittura come mezzo autoterapeutico. Successivamente ha tenuto a sua volta corsi di scrittura creativa in cui ha promosso la scrittura come mezzo per conoscersi e per stare meglio con se stessi. Ha scritto un manuale per scrivere un racconto in un giorno, che sarà distribuito a breve in edizione digitale. Il suo saggio autobiografico di rinascita spirituale “Il recupero del silenzio”, basato sulla meditazione, la mindfulness e la ricerca di un percorso interiore, è di prossima pubblicazione. Ha adattato alcuni testi teatrali per laboratori e spettacoli. Nel suo sito www.maurocorso.it promuove attivamente la scrittura creativa con consigli, suggerimenti ed esercizi.

La sua formazione teatrale è iniziata nell’ambito dell’Officina XI sotto la guida di Andrea Monti. In seguito ha proseguito affinando le sue capacità con laboratori e piccoli workshop con Maurizio Faraoni, Luca Nicolaj, Franco Mannella ed Eleonora Danco. Ha studiato canto con Salvatore Maligno e ha imparato a suonare l’ukulele con Luca “Jontom” Tomassini.

In qualità di attore ha avuto la possibilità di esprimersi in diversi teatri, in varie città e nei contesti più disparati: dai teatri storici ai centri sociali, dall’Auditorium Parco della Musica all’ex Ippodromo di Roma (ora Acrobax). Ha avuto la possibilità di confrontarsi con ruoli molto diversi tra loro, come in Groppi d’amore nella scuraglia (2009) di Tiziano Scarpa, nella Trilogia della Villeggiatura (2011) di Carlo Goldoni, in cui ha interpretato due personaggi: Fulgenzio e Tognino. Si è confrontato con il teatro greco in Donne in Parlamento (2010) e con la commedia contemporanea in Notte da Pinguini (2008) e Aspettando Godo (2012), entrambi di Andrea Monti. Tra il 2011 e il 2012 ha interpretato l’avvocato Nocella in Filomena Martorano e nel giugno 2012 ha avuto il ruolo di Mobius ne I fisici di Friedrich Durrenmatt.

E’ acting coach e ha svolto la funzione di aiuto regista in varie occasioni.

Si è esibito, ukulele e voce, in vari locali della Capitale.

Spettacoli Teatrali

  • Groppi d'amore nella scuraglia, di Tiziano Scarpa, regia di Andrea Monti (2009)
  • Nostra Dea di M. Bontempelli, regia di C. Jankowski
  • Il Convivio di P. Conte, regia di C. Jankowski
  • La Marchesa innamorata, D. Ariano, regia di C. Jankowski.