Mary Di Tommaso

Nasce a Bari. Appassionata di cinema e televisione, cresce studiando danza classica, canto e recitazione.  Queste sue passioni la porteranno nel 2006 a trasferirsi a Roma. In quell'anno entra a far parte della rock'n'roll band Statale66 come cantante e percussionista e viene ammessa al Centro Sperimentale di Cinematografia dove si diplomerà nel 2009. Nella scuola ha modo di conoscere e approfondire varie tecniche di recitazione (dal metodo Costa al metodo Stanislavskij), applicate sia all'ambito teatrale (con corsi intensivi su Shakespeare e Chechov) che all'ambito cinematografico (con seminari di micromimica, studio del primissimo piano ed esercitazioni in video con Lina Wertmuller, Giancarlo Giannini, Piero Piccioni, etc..). Inoltre apprende vari "traning" vocali (educazione della voce, dizione, logoterapia, doppiaggio) e di lavoro sul corpo (intensivi di scherma, danza, acrobatica e yoga applicata alla recitazione).

Dopo la scuola, oltre a lavorare con gli Statale66, registrando album di musica originale, facendo concerti in giro per l'Italia e partecipando alla trasmissione di cinema di Raidue "Stracult" come resident band, prende parte a cortometraggi,fiction e programmi televisivi nazionali e lavora a teatro collaborando con registi importanti nel panorama teatrale internazionale, come con il drammaturgo argentino Rafael Spregelburd con lo spettacolo "Bizarra" (che nel 2010 vincerà il premio nazionale del teatro italiano, premio UBU, come miglior novità straniera) , e con il regista Giorgio Barberio Corsetti con lo spettacolo "Il castello,di Franz Kafka" ( che sarà due volte a Spoleto al festival Internazionale dei due Mondi 2011-2012), recitando in questo spettacolo come attrice protagonista e firmando ed eseguendo anche la colonna sonora originale con gli Statale66.